Coltivare la maggiorana

Consigli per la coltivazione e il raccolto
17 aprile 2013


La maggiorana non è mai mancata dal mio erbario, così come una scorta di maggiorana è sempre presente nello scaffale delle erbe aromatiche. Ha un gusto morbido e speziato che ricorda il pino e si sposa perfettamente con noci e formaggi, ma anche con piatti di carne, ricette con patate e uova.

Maggiorana

Maggiorana (Origanum majorana)


La maggiorana è una pianta perenne, della stessa famiglia dell'origano, ma con aroma più dolce e aspetto meno selvatico.

Crescendo la pianta sviluppa parti legnose da cui avranno origine ogni anno i nuovi getti teneri con le foglie e i fiori da raccogliere. Ha portamento leggermente prostrato, cespuglioso, e si mantiene compatta anche durante la fioritura, superando raramente il mezzo metro in altezza.
Le foglie sono rotonde e morbide, di colore verde scuro e diametro appena inferiore al centimetro.

Della maggiorana si raccolgono le foglie e le infiorescenze bianche appena sbocciate, che si consumano essiccate. Più raramente fiori e foglie si utilizzano freschi.

Maggiorana

Coltivare la maggiorana


La maggiorana si semina a inizio primavera o anche a fine inverno in coltura protetta. E' possibile seminare direttamente a dimora, ma poiché il seme ha dimensioni veramente ridotte, soprattutto per piccole quantità è bene optare per la semina in vasetti in coltura protetta, da trapiantare successivamente.

I semi di maggiorana si seminano a file o a spaglio, e vanno ricoperti solo da un velo di terriccio molto sciolto. Germinano in 7-14 giorni.


MaggioranaIn caso di coltura protetta, le piantine si trapiantano a dimora quando sono abbastanza grandi da essere manipolate facilmente, in genere in primavera inoltrata.
Durante il primo anno la maggiorana potrebbe non fiorire e produrre in modo limitato, ma a partire dal secondo anno esploderà e sarà una compagna fedele e profumatissima, purchè non le manchi il sole e non patisca troppo la siccità.

La maggiorana si propaga bene dal seme, ma è possibile anche prelevare delle talee a fine primavera da piante a partire dal secondo anno di età, scegliendo germogli non fioriferi di circa 8-10 cm.


MaggioranaIl raccolto si effettua in estate durante la fioritura, quando i fiori sono appena dischiusi, tagliando le sommità e facendole essicare all'ombra, in luogo asciutto e ventilato.

Maggiori dettagli su raccolto e conservazione: Conservare la maggiorana.

I rametti secchi si possono eliminare a fine estate per rinforzare la pianta, ma non è necessario potarla alla base, piuttosto si possono effettuare potature di contenimento poiché tende a crescere in modo disordinato.

Per raccogliere i semi è necessario lasciare maturare alcuni fiori sulla pianta senza raccoglierli finché non diventano secchi e marroni. I minuscoli semi si prelevano stropicciando i fiori secchi tra le dita.

La maggiorana è piuttosto rustica e durante l'autunno si mantiene ancora verde, ma è bene non raccoglierla o effettuare solo raccolti molto limitati, per dare modo alla pianta di rinforzarsi per l'inverno.

Maggiorana in vasoLa maggiorana da ottimi risultati coltivata in vaso, anzi un piccolo contenitore bene esposto è più che adatto alle esigenze familiari.


Similmente all'origano patisce un clima troppo umido, e bisogna evitare i ristagni soprattutto durante i mesi più piovosi. Gradisce esposizione soleggiata per una produzione abbondante e di qualità superiore, ma tollera anche la mezz'ombra.

Maggiorana: scheda di coltivazione


Semina


Quando seminare: inizio primavera o fine inverno in coltura protetta.
Profondità della semina: coprire solo con un velo di terriccio.
Semina autunnale: sconsigliata

Trapianto


Periodo: primavera inoltrata, quando le piante sono grandi abbastanza da essere trapiantate.
Coltivazione in contenitore: possibile, anche un contenitore di piccole dimensioni produce una quantità di foglie adatte a soddisfare le esigenze familiari.

Posizione e cure


Terreno: asciutto, senza ristagni né irrigazioni eccessive.
Esposizione: soleggiata per una buona produzione, ma tollera la mezz'ombra.
Clima: patisce il clima troppo umido, ma tollera bene i mesi caldi.

Aspetto della pianta


Altezza: 30 cm
Foglie: piccole e rotonde, leggermente carnose.
Fiori: di colore bianco, sono simili a quelli dell'origano.
Periodo di fioritura: tarda primavera e inizio estate.
Semi: di piccole dimensioni, si raccolgono dai fiori lasciati sfiorire sulla pianta.

Raccolto


Cosa raccogliere: le foglie e le sommità fiorite.
Periodo del raccolto: durante la prefioritura e la fioritura.
Conservazione: la maggiorana si conserva essiccata.

Fine stagione


Comportamento: perenne
Note: la maggiorana rimane verde durante l'inverno in condizioni climatiche favorevoli, ma è comunque meglio non raccoglierla per lasciarla rafforzare.


Maggiorana

Ricette con la maggiorana


La maggiorana tiene bene la cottura, ma quando possibile è sempre meglio aggiungerla a fine cottura perché mantenga intatto il suo aroma.

La maggiorana è perfetta con formaggi e noci, e una ricetta assolutamente consigliata è la Pasta con noci e maggiorana.

Si accosta molto bene anche a uova, carne, insaccati e patate, e è un aggiunta interessante all'impasto di frittate, crocchette, biscotti salati e pane.
La maggiorana si può aggiungere a numerosi misti di spezie, e solitamente è accostata a salvia e timo.

Potrebbe interessarvi la maggiorana in cucina: idee, curiosità, storia.

Tutte le ricette con la maggiorana

GoulashRicette dal mondo con la maggiorana su Il Meglio in Cucina

Goulash dall'Ungheria.

Mole di tacchino dal Messico.



Coltivare i pomodori
Tre anni fa: Coltivare i pomodori in balcone e in terrazzo

Quattro anni fa: Fiori di zucchina ripieni

Cinque anni fa: Insalata di carciofi crudi con prezzemolo e erba cipollina
Potrebbe interessarvi...

Coltivare il crescione


Consigli per la coltivazione e il raccolto
Conservare la maggiorana


Raccolto e conservazione
1 commenti

Gallery correlate



Commenti

Autore: Corinna Siena
19/04/2013

Ciao Graziana,

mi piacerebbe contattarti privatamente per chiederti alcune cose. Tuttavia non ho trovato alcun indirizzo e-mail. Come posso fare per raggiungerti? Puoi darmi un indirizzo e-mail?

Grazie mille!

Corinna Siena


Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

La foto di oggi:

Cerfoglio
Tutti gli articoli