Maggio in terrazzo: primi raccolti e gestione delle piante

Coltivare in balcone e in terrazzo
10 maggio 2011


I contenitori in terrazzo si sono popolati lentamente durante l'inizio della primavera, mentre nuove piante venivano trapiantate, le semine iniziavano a germogliare e le piante perenni si risvegliavano dalla quiescenza invernale.
A primavera inoltrata le semine terminano e è bene affrettarsi a completare i trapianti, così che le piante abbiano tempo di svilupparsi e produrre.

Il lavoro principale a Maggio è irrigare e controllare le eventuali infestazioni di afidi, da debellare con decisione prima che di propaghino, e soprattutto prima che le piante inizino a produrre.

I raccolti


Molte erbe aromatiche perenni sono in piena ripresa vegetativa, e possono essere raccolte in modo intensivo, sia per il consumo che la conservazione: salvia, rosmarino, menta, melissa e timo sono alcuni esempi.

TimoIl timo serpillo nella foto ha prodotto numerosissimi nuovi getti verdi, da essiccare in mazzetti posti all'ombra.

Maggiori dettagli: Erbe aromatiche a Maggio


MizunaI vegetali da taglio seminati il mese scorso danno i primi limitati raccolti: lattughe, spinaci, coste... e per provare qualcosa di nuovo, la mizuna in foto, una verdura da taglio di origine giapponese, dal gusto intenso.

Maggiori dettagli dalla semina all'utilizzo in cucina: la mizuna.


Le semine


A Maggio seminate le erbe aromatiche direttamente a dimora, scegliendo piante dallo sviluppo veloce o resistenti al caldo: crescione, erba cipollina, santoreggia, trifoglio...
Per gli ortaggi: continuate a seminare ravanelli, carote, verdure da taglio e ortaggi da raccogliere in autunno inoltrato come cardi e cavolini di Bruxelles.

Carota rossaE' sempre emozionante vedere spuntare le piantine: in questo contenitore ho seminato alcune carote rosse per continuare la mia collezione di carote colorate.

Si possono coltivare solo poche carote nei contenitori in terrazzo, ma poste a una certa distanza e irrigate regolarmente si sviluppano senza problemi, raggiungendo dimensioni che non hanno nulla da invidiare a quelle coltivate in terra.
In genere le carote si raccolgono dopo 90 giorni dalla semina.


I trapianti


Affrettatevi a ultimare i trapianti delle piante seminate in coltura protetta: tutte le varietà di basilico, peperoni, peperoncini, pomodori, melanzane, cetrioli e zucchine.

PomodoriI pomodori danno risultati molto soddisfacenti: sono tra le prime piante a riprendersi dal trapianto e crescono velocemente.

A sinistra il pomodoro Bear Claw, si sta sviluppando in altezza e ha già i primi fiori. Sono molto curiosa riguardo a questa varietà, che dovrebbe produrre pomodori di notevoli dimensioni.

A destra il pomodoro Cherry Black, che invece ha arrestato la crescita in altezza sviluppandosi in maniera compatta. Mostra i primi boccioli, che dovrebbero dare origine a piccoli pomodori di colore scuro.


Irrigazione


Non dimenticate di innaffiare regolarmente le piante, soprattutto quelle meno sviluppate perchè il sole diventa sempre più caldo e potrebbero patire seri danni.

E' importante anche rompere la crosta superficiale che si viene a formare di tanto in tanto perché riduce l'assorbimento dell'acqua: a ogni irrigazione una grossa percentuale di acqua scivola lungo i bordi del contenitore e cola attraverso i fori.
Se invece la superficie la assorbe, il terreno si manterrà umido più a lungo e le piante non patiranno la sete.

CrostaCrosta


Per rompere la crosta superficiale usate una piccola vanga per vasi o anche un bastoncino o cucchiaio di legno e zappate tutt'intorno alla pianta, senza andare in profondità.

Per ulteriori informazioni sui lavori in questo periodo leggete l'articolo Maggio e Giugno in giardino e in terrazzo: tutte le semine, raccolti e conservazione, frutta e verdura di stagione, gestione delle erbacce e altro.



Basilico Thai
Due anni fa: Coltivare il basilico Thai

Tre anni fa: Coltivare il basilico
Potrebbe interessarvi...

Giugno in terrazzo: i primi raccolti


Coltivare in balcone e in terrazzo
Aprile in giardino e in terrazzo


Coltivare le erbe aromatiche
0 commenti


Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

Tutti gli articoli

In evidenza

Il cerfoglio