Coltivare il basilico Thai

Consigli per la coltivazione e il raccolto
10 maggio 2009


Molto simile nella coltivazione e nell'aspetto, il basilico tailandese ha un aroma differente dal basilico classico, più forte e selvatico, con un sentore di limone.

Basilico Thai in fiore

Basilico Thai (Ocimum basilicum thyrsiflora)


Il basilico tailandese è una pianta annuale, dal portamento eretto, le foglie appuntite e graziosi fiori rosa.
Il suo aroma forte e agrumato si accosta a piatti di pesce, uova, insalate. Inoltre è molto indicato per la conservazione in surgelatore, perchè il suo aroma è più persistente.


Semina Basilico Thai

Coltivare il Basilico Thai


La coltivazione non è differente da quella di altre cultivar di basilico.
Seminare a primavera inoltrata, in coltura protetta, spargendo i semi senza interrarli.
Germina in 10-15 giorni.


Nascita Basilico ThaiQuando le piantine sono abbastanza robuste, trapiantare a dimora, a distanza di almeno 10-15 cm.
Sarà presto possibile raccogliere le foglie per scopo culinario.

Il periodo di fioritura è giugno-luglio, e cimando le sommità fiorite, le foglie potranno essere raccolte più a lungo.
E' invece necessario mantenere i fiori per la raccolta dei semi: quando le sommità fiorite diventeranno completamente marroni, è l'ora di raccogliere i semi per la coltivazione dell'anno prossimo.


Basilico Thai in autunnoDifferentemente da altre varietà di basilico, il tailandese resiste all'avvento dell'autunno, e continua a produrre fino quasi all'inverno se il clima è favorevole. La foto a sinistra è stata scattata a novembre.

Il basilico Thai è coltivabile in vaso.


Basilico tailandese: scheda di coltivazione


Semina


Quando seminare: inizio primavera, in coltura protetta.
Profondità della semina: non interrare e mantenere umido.
Semina autunnale: sconsigliata, il basilico è una pianta che necessita climi caldi.

Trapianto


Periodo: trapiantare a dimora le piantine dalla coltura protetta quando grandi abbastanza da essere maneggiate, con distanza di impianto di 15 cm.
Coltivazione in contenitore: possibile.

Posizione e cure


Terreno: umido ma senza ristagni.
Esposizione: evitare l'esposizione diretta, ma anche la troppa ombra.
Clima: il basilico thai gradisce un clima caldo, ma è comunque più resistente di altre varietà all'abbassarsi delle temperature, e rimane produttivo fino all'autunno.

Aspetto della pianta


Altezza: 30-40 cm
Foglie: le foglie hanno forma ovale e colore verde chiaro.
Fiori: il basilico tailandese ha grandi infiorescenze di forma rotonda e colore rosa chiaro.
Periodo di fioritura: estate.
Semi: le infiorescenze non raccolte maturano i semi, di minuscole dimensioni.

Raccolto


Cosa raccogliere: le foglie sono da raccogliere a poche settimane dalla semina, e cimando le sommità fiorite il raccolto si prolunga per tutta l'estate.
Periodo del raccolto: fine primavera, estate e parte dell'autunno.
Conservazione: le foglie si possono surgelare in cubetti, ma in genere si preferisce il consumo da fresche.

Fine stagione


Comportamento: annuale
Note: le piante sono da estirpare alla fine del loro ciclo produttivo, quando durante l'autunno diventano inproduttive.
Semi: raccogliere le sommità fiorite una volta diventate marroni, essiccarle e stropicciarle per ottenere i semi per l'anno successivo


Insalata di tonno grigliato al basilico thai

Ricette con il basilico thai


Insalata di tonno grigliato al basilico thai

Pesto di basilico Thai

Tutte le ricette con il basilico thai



BasilicoUn anno fa:

Coltivare il basilico
Potrebbe interessarvi...

Coltivare il basilico cannella


Consigli per la coltivazione e il raccolto
3 commenti

Gallery correlate



Commenti

Autore: pasquale
10/01/2011

sapreste dirmi, per favore, dov è possibile acquistare i semi?
Grazie


Autore: Graziana
11/01/2011

Salve Pasquale, i semi di basilico tailandese sono facilmente reperibili in negozi online specializzati.


Autore: Robi
18/11/2012

E possibile compare i semi del Basilico Thai in qualche negozio che vende prodotti alimentari asiatici. I semi vengono utilizzati per preparare una bevanda MANGLUK.


Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

Tutti gli articoli