La senape indiana

Erbe aromatiche dalla semina alla cucina
03 gennaio 2014


La senape indiana è detta anche senape marrone o senape a foglia larga, e infatti viene coltivata soprattutto per il consumo delle foglie, ma anche i suoi semi si possono utilizzare come spezia.

Senape indiana

La senape indiana in breve


La senape indiana (Brassica juncea) è una varietà di senape a foglie larghe, particolarmente rustica e quindi adatta alla coltivazione autunnale e invernale.
Le foglie nascono da una rosetta centrale, hanno aspetto seghettato, e possono essere lunghe fino a 30 cm, sono saporite e dal gusto pungente soprattutto lungo il gambo, il cui gusto ricorda il rafano.

Anche i semi di senape indiana si possono utilizzare come spezia, anche se leggermente più piccoli rispetto a quelli delle varietà di senape da seme.


Senape indiana

Coltivare la senape indiana


La senape indiana è una pianta rustica, adatta alla coltivazione invernale. Si semina in tarda estate o inizio autunno per essere raccolta fino alle prime gelate.

Seminare con una distanza di impianto di almeno 25 cm, poichè le rosette tendono a svilupparsi molto in larghezza, interrando i semi a una profondità di mezzo centimetro. Germina in 7-10 giorni.


Senape indianaLe prime foglie tenere sono pronte per il raccolto dopo circa 20-25 giorni dalla semina. Nelle settimane seguenti diventano più grandi, ma anche più coriacee, e il gusto pungente aumenta notevolmente.


Senape indianaIn primavera la rosetta di foglie inizia a crescere verso l'alto, arrivando anche a un metro e mezzo di altezza, e fiorisce per poi sviluppare i baccelli con i semi di senape da raccogliere e usare come spezia.


Senape indianaI semi di senape indiana si raccolgono quando i baccelli diventano marroni, ma prima che si aprano naturalmente disperdendo i semi.
I semi sono di colore marrone (da cui il nome), leggermente più piccoli rispetto a quelli della più nota senape bianca, e sono usati industrialmente per preparare una salsa piccante nota come senape nera.

E' bene conservare sempre dei semi per la semina dell'anno successivo, scegliendo quelli più grandi, poichè i semi di senape indiana tendono a perdere vitalità con gli anni.


Senape indiana

La senape indiana in cucina


La parte verde delle foglie di senape indiana ha un gusto leggermente agro, simile al crescione, ma man mano che ci si avvicina al gambo la componente pungente cresce in intensità e in certi casi gli steli delle foglie possono risultare addirittura piccanti, con un gusto che ricorda il wasabi. Sono quindi molto indicati per ottenere una salsa cruda da usare su carne e pesce.

Le foglie tenere si possono consumare aggiunte a insalate con altre verdure dal gusto più dolce, o in sandwich con salumi e formaggi.
Quando meno tenere si possono lessare come gli spinaci, o saltare in padella, e aggiungere a impasti per crocchette come le vegetariane polpette di farro, spezzatini e frittate come la Frittata di verdure e basilico cannella.

I semi, anche se sono di dimensioni ridotte e offrono un raccolto limitato, possono essere utilizzate come spezia, in tutte le ricette con i semi di senape. Rispetto alla senape bianca e nera, il loro gusto presenta una punta di amaro, e quindi il piccante caratteristico delle altre varietà.

Per idee, curiosità e ricette sui semi di senape consultate l'articolo la senape in cucina.



RabarbaroUn anno fa: Il rabarbaro

Due anni fa: Coltivare il crescione

Tre anni fa: La Santoreggia in Cucina

Quattro anni fa: Coltivare le proprie erbe aromatiche: Nepeta, Nepetella, Melissa, Coriandolo
Potrebbe interessarvi...

La mizuna (senape giapponese)


Erbe aromatiche dalla semina alla cucina
0 commenti

Gallery correlate



Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

La foto di oggi:

Basilico cannella
Tutti gli articoli

In evidenza

Il coriandolo