Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le delicate

Aneto - Cerfoglio - Dragoncello - Santoreggia
27 dicembre 2009


Le erbe aromatiche delicate sono meno riconoscibili da un palato non esperto. In genere si usano crude per non perdere aroma, e spesso in quantità superiore a altre erbe aromatiche.

Erbe aromatichePotrebbe interessarvi anche:

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le classiche: Basilico - Prezzemolo - Rosmarino - Salvia

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le saporite: Menta - Erba cipollina - Maggiorana - Origano - Timo

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le ricercate: Coriandolo - Melissa - Nepeta - Nepetella

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le esotiche: Aglio Cinese - Ajwain - Citronella - Basilico thai

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le varietà: Basilico cannella - Salvia Dorata - Prezzemolo riccio - Timo Citriodoro - Menta Glaciale

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le spezie: Senape - Cumino - Carvi - Anice

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le spezie, 2: Paprika - Sesamo - Fieno Greco - Nigella


Aneto

L'aneto (Anethum graveolens)


L'aneto ha aspetto simile al finocchio selvatico, con le sue foglie filiformi e le sue infiorescenze a ombrello, ma ha un sapore molto più delicato.
Le foglie sono da consumare preferibilmente fresche, e sono spesso usate nella cucina nord europea. I semi essiccati sono una spezia dal profumo più intenso.

L'aneto si semina in primavera, e si può raccogliere a partire da 20-30 giorni dalla semina.
In prima estate andrà a seme, e le foglie saranno di qualità inferiore. I semi si raccolgono quando diventano marroni.
Si può coltivare in vaso, tenete però conto che può raggiungere un metro di altezza.
Con climi favorevoli è possibile Coltivare l'aneto d'inverno

L'aneto in cucina
Ricette con l'aneto


Cerfoglio

Il cerfoglio (Anthriscus cerefolium)


Il cerfoglio è una delle fines herbes e le sue foglie dal suo sapore delicato si raccolgono fresche e si accompagnano a sandwich, insalate e pesce.

Si semina in primavera o in autunno, e si raccoglie scalarmente a partire da 10-15 giorni dalla semina.

Il cerfoglio dalla semina alla cucina
Ricette con il cerfoglio


Dragoncello Russo

Il dragoncello (Artemisia dracunculus)


Anche il dragoncello appartiene alle fines herbes francesi, e è bene evitare di cuocerlo per preservarne l'aroma. Il dragoncello può essere essiccato.

Il dragoncello si semina in primavera, e la sua raccolta scalare inizia quando le piante sono alte almeno 15-20 cm.

Un'altra varietà di dragoncello è il dragoncello russo (Artemisia dracunculoides), meno aromatico ma più resistente ai climi freddi.

Ricette con il dragoncello


Santoreggia

La santoreggia (Satureia hortensis)


Conosciuta fin dai tempi della Roma Classica, la santoreggia è attualmente meno nota di altre erbe aromatiche.

Chiamata anche erba acciuga per il suo aroma che ricorda vagamente il pesce salato, la santoreggia è un erba delicata che si accompagna a uova e formaggi.

La santoreggia si semina in primavera, e si raccoglie scalarmente fino all'autunno.
La varietà invernale, perenne, va in quiescenza durante l'inverno e vegeta nuovamente in primavera.
La varietà estiva invece è annuale, a fine estate va a seme e termina il suo ciclo vitale.

Coltivare la santoreggia
La santoreggia in cucina
Ricette con la santoreggia



Erbe aromatiche in cucinaPotrebbe interessarvi:

Le erbe aromatiche in cucina: curiosità, ricette e suggerimenti sulle erbe aromatiche e sul loro utilizzo in cucina.
Potrebbe interessarvi...

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le saporite


Menta - Erba cipollina - Maggiorana - Origano - Timo
2 commenti


Commenti

Autore: Massimo (URL)
30/03/2015

Salve, ho acquistato delle erbe aromatiche: Basilico, Rosmarino, Santoreggia, Maggiorana, Salvia e vivo a Roma.
Vorrei capire un po di cose, essendo la prima volta che coltivo (in un balcone all ultimo piano in ona ventilata) queste piante.
Ho messo in un grande vaso orizzontale, le piante di Basilico e Maggiorana. In queste, avevo piantato dei peperoncini che, forse, non prenderanno.
Questo si trova dentro un tendone trasparente e non al sole diretto (solo in pohe ore al giorno di pomeriggio).
In un altro grande vaso ho messo da sola la Salvia e, in un altro, più esposto al sole, ho messo nei 2 estremi, il Rosmarino e la Santoreggia.
Entrambi sono nella stessa direzione ma esterni (sul balcone).
Spero di aver messo le piante insieme in modo giusto e che non soffrano.
Riguardo la Santoreggia, non so che tipo sia (se Estivo o Invernale). Esiste un modo per capirlo?
Come comportarmi con l irrigazione (soprattutto in estate quando si manca per 2 settimane)?
Grazie.


Autore: Graziana
14/04/2015

Salve Massimo, il rosmarino tenderà a essere più alto della santoreggia e potrebbe farle ombra, ma entrambe sono piante che amano esposizione diretta.
Se si tratta di pochi vasi le piante si possono portare in casa durante l estate se non c è nessuno che possa innaffiarle per due settimane, magari inserendo una bottiglia piena d acqua a testa in giù in ogni vaso.
Buona coltivazione!


Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

La foto di oggi:

Marmellata di peperoncino
Tutti gli articoli