(Ita) Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le delicate

December 27, 2009


Le erbe aromatiche delicate sono meno riconoscibili da un palato non esperto. In genere si usano crude per non perdere aroma, e spesso in quantità superiore a altre erbe aromatiche.

Erbe aromatichePotrebbe interessarvi anche:

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le classiche: Basilico - Prezzemolo - Rosmarino - Salvia

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le saporite: Menta - Erba cipollina - Maggiorana - Origano - Timo

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le ricercate: Coriandolo - Melissa - Nepeta - Nepetella

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le esotiche: Aglio Cinese - Ajwain - Citronella - Basilico thai

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le varietà: Basilico cannella - Salvia Dorata - Prezzemolo riccio - Timo Citriodoro - Menta Glaciale

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le spezie: Senape - Cumino - Carvi - Anice

Coltivare le proprie erbe aromatiche - Le spezie, 2: Paprika - Sesamo - Fieno Greco - Nigella


Aneto

L'aneto (Anethum graveolens)


L'aneto ha aspetto simile al finocchio selvatico, con le sue foglie filiformi e le sue infiorescenze a ombrello, ma ha un sapore molto più delicato.
Le foglie sono da consumare preferibilmente fresche, e sono spesso usate nella cucina nord europea. I semi essiccati sono una spezia dal profumo più intenso.

L'aneto si semina in primavera, e si può raccogliere a partire da 20-30 giorni dalla semina.
In prima estate andrà a seme, e le foglie saranno di qualità inferiore. I semi si raccolgono quando diventano marroni.
Si può coltivare in vaso, tenete però conto che può raggiungere un metro di altezza.
Con climi favorevoli è possibile Coltivare l'aneto d'inverno

L'aneto in cucina
Ricette con l'aneto


Cerfoglio

Il cerfoglio (Anthriscus cerefolium)


Il cerfoglio è una delle fines herbes e le sue foglie dal suo sapore delicato si raccolgono fresche e si accompagnano a sandwich, insalate e pesce.

Si semina in primavera o in autunno, e si raccoglie scalarmente a partire da 10-15 giorni dalla semina.

Il cerfoglio dalla semina alla cucina
Ricette con il cerfoglio


Dragoncello Russo

Il dragoncello (Artemisia dracunculus)


Anche il dragoncello appartiene alle fines herbes francesi, e è bene evitare di cuocerlo per preservarne l'aroma. Il dragoncello può essere essiccato.

Il dragoncello si semina in primavera, e la sua raccolta scalare inizia quando le piante sono alte almeno 15-20 cm.

Un'altra varietà di dragoncello è il dragoncello russo (Artemisia dracunculoides), meno aromatico ma più resistente ai climi freddi.

Ricette con il dragoncello


Santoreggia

La santoreggia (Satureia hortensis)


Conosciuta fin dai tempi della Roma Classica, la santoreggia è attualmente meno nota di altre erbe aromatiche.

Chiamata anche erba acciuga per il suo aroma che ricorda vagamente il pesce salato, la santoreggia è un erba delicata che si accompagna a uova e formaggi.

La santoreggia si semina in primavera, e si raccoglie scalarmente fino all'autunno.
La varietà invernale, perenne, va in quiescenza durante l'inverno e vegeta nuovamente in primavera.
La varietà estiva invece è annuale, a fine estate va a seme e termina il suo ciclo vitale.

Coltivare la santoreggia
La santoreggia in cucina
Ricette con la santoreggia



Erbe aromatiche in cucinaPotrebbe interessarvi:

Le erbe aromatiche in cucina: curiosità, ricette e suggerimenti sulle erbe aromatiche e sul loro utilizzo in cucina.


Comments

Author: Massimo (URL)
30/03/2015

Salve, ho acquistato delle erbe aromatiche: Basilico, Rosmarino, Santoreggia, Maggiorana, Salvia e vivo a Roma.
Vorrei capire un po di cose, essendo la prima volta che coltivo (in un balcone all ultimo piano in ona ventilata) queste piante.
Ho messo in un grande vaso orizzontale, le piante di Basilico e Maggiorana. In queste, avevo piantato dei peperoncini che, forse, non prenderanno.
Questo si trova dentro un tendone trasparente e non al sole diretto (solo in pohe ore al giorno di pomeriggio).
In un altro grande vaso ho messo da sola la Salvia e, in un altro, più esposto al sole, ho messo nei 2 estremi, il Rosmarino e la Santoreggia.
Entrambi sono nella stessa direzione ma esterni (sul balcone).
Spero di aver messo le piante insieme in modo giusto e che non soffrano.
Riguardo la Santoreggia, non so che tipo sia (se Estivo o Invernale). Esiste un modo per capirlo?
Come comportarmi con l irrigazione (soprattutto in estate quando si manca per 2 settimane)?
Grazie.


Author: Graziana
14/04/2015

Salve Massimo, il rosmarino tenderà a essere più alto della santoreggia e potrebbe farle ombra, ma entrambe sono piante che amano esposizione diretta.
Se si tratta di pochi vasi le piante si possono portare in casa durante l estate se non c è nessuno che possa innaffiarle per due settimane, magari inserendo una bottiglia piena d acqua a testa in giù in ogni vaso.
Buona coltivazione!


Your comment

 


Please prove that you are not a robot.
Author:
 
Mail:
 
URL:

Recent posts

(Ita) Ricetta: Crackers ai fiori di sambuco

...

Rocket flower
The surprising flowers
Spring is coming and my Esmee rocket is blooming. It has big, white flowers, and I let them on the plant to harvest the seeds. Many other vegetables and aromatic herbs are...

(Ita) Ricetta: Zuppa di cozze al crescione

...

Pink peppercorn
Spices close up
Pink peppercorns are dried fruits of the Peruvian peppertree (Shinus molle). It is also called false pepper or Californian pepper tree, and it's not related with the black pepper...

(Ita) Ricetta: Burritos di pollo al coriandolo e cumino

...

Today's picture:

Dark Opal Basil
Site Archive