Coltivare il lino

Consigli per la coltivazione e il raccolto
04 ottobre 2009


Il lino è una spezia particolare, usata più che per il suo aroma perchè ha proprietà addensanti e è ricco di fibre.
Ogni anno mi piace coltivare il lino soprattutto per i suoi numerosissimi fiori azzurri, delicati e molto estetici

Baccelli di Lino

Lino (Linum usitatissimum)


I semi di lino sono utilizzati per molti scopi per le loro proprietà addensanti, che li rendono un buon sostituto delle uova nella cucina vegana, ma anche in tisane e decotti, o per aggiungere fibre all'impasto del pane.


Piante di lino

Coltivare il lino


La coltivazione del lino è molto semplice e richiede poche cure.
Seminare in primavera direttamente a dimora, distanziando i semi di 10 cm, e interrandoli a una profondità di mezzo centimetro.
I semi svilupperanno delle piantine longilinee che possono raggiungere un'altezza di 70-80 cm.


Fiori di linoIl periodo di fioritura è l'inizio dell'estate, durante il quale questi piccoli fiori riempiranno di colore l'aiola dove vengono coltivati.


Baccelli di LinoDurante l'estate i fiori matureranno in piccoli baccelli che contegono i semi, e in tarda estate diventeranno da verdi a bruni.


Semi di Lino

Raccogliere i semi di lino


E' il momento di raccogliere i semi di lino, estirpando le piante e appendendoli a essiccare in luogo ventilato, prima di procedere all'estrazione dei semi.


Raccolta semi di linoQuando saranno ben secchi, schiacciare i baccelli a uno a uno dentro un contenitore. I semi andranno a fondo, e sarà possibile separarli dai baccelli secchi con un po' di pazienza.


Raccolta semi di linoE' certamente un lavoro un po' lungo, che da la soddisfazione di avere prodotto i propri semi di lino.
Una pianta di lino produce circa un cucchiaino di semi.


Lino: scheda di coltivazione


Semina


Quando seminare: in primavera direttamente a dimora.
Profondità della semina: 5 mm
Semina autunnale: sconsigliata

Trapianto


E' possibile seminare in coltura protetta e trapiantare successivamente, ma è consigliabile seminare direttamente a dimora.
Coltivazione in contenitore: sì, il lino si sviluppa soprattutto in verticale.

Posizione e cure


Terreno: asciutto ma ben irrigato.
Esposizione: soleggiata
Clima: il lino è favorito da un clima temperato.

Aspetto della pianta


Altezza: fino a 80 cm quando fiorita.
Foglie: piccole e lanceolate, disposte alternativamente lungo tutto lo stelo.
Fiori: azzurro violaceo, crescono in mazzetti nelle sommità delle piante.
Periodo di fioritura: estate
Semi: maturano in baccelli rotondi, hanno forma allungata e colore bruno.

Raccolto


Cosa raccogliere: il lino si coltiva per il raccolto dei semi.
Periodo del raccolto: quando i baccelli diventano marroni.
Conservazione: appendere i mazzetti per completare la maturazione dei semi, quindi estrarli e conservarli essiccati.

Fine stagione


Comportamento: annuale
Note: estirpare l'intera pianta al momento del raccolto.
Semi: i semi raccolti a scopo culinario sono anche adatti alla semina dell'anno successivo.




Coltivare il crescionePotrebbe interessarvi:

Coltivare il crescione

Coltivare il cumino
Potrebbe interessarvi...

Coltivare i peperoncini


Dalla semina alla conservazione
9 commenti

Gallery correlate



Commenti

Autore: Massimo
27/07/2011

Buongiorno Graziana, innanzitutto complimenti per il bellissimo sito. Poi, ti volevo chiedere un consiglio, perchp mi piacerebbe colticare un po di lino per poterne utilizzare i semi nel pane. Ma dove posso trovare dei semi di lino da piantare? Hai qualche riferimento? Grazie mille, Massimo


Autore: Graziana
28/07/2011

Buongiorno Massimo, i semi di lino si possono acquistare online in negozi specializzati italiani e esteri.
Spesso se quelli acquistati per l utilizzo in cucina (disponibili in molti negozi ben forniti) non sono stati trattati, germineranno normalmente e si possono usare per la coltivazione. Vale la pena tentare!


Autore: Massimo
28/07/2011

Ciao Graziana, innanzitutto grazie mille per la tua risposta!
Di semi ne ho ed anche di buona qualità direi. Ma come dici di farli germinare? Li pianto direttamente quando sarà ora o li metto prima sulla carta assorbente per farli germinare come consigli per i semi di peperoncino? Se inoltre riuscissi a girarmi (o qui o in email) qualche sito affidabile dove trovare semenze di questo tipo te ne sarei molto grato (mi è presa questa passione da poco tempo e non ho molte informazioni ancora).
Grazie di nuovo, Massimo


Autore: Graziana
29/07/2011

Ciao Massimo, puoi metterli su carta assorbente bagnata anche adesso, per verificare se sono vitali. Se non germinano o peggio ammuffiscono, non sono adatti alla semina.
La prossima primavera seminali direttamente a dimora, il lino non gradisce molto i trapianti.


Autore: maria
22/09/2012

salve mi chiamo marie e amo tanto le piante ma questo anno seminando tanti semi mi sono capitati i semi di lino e cresciuto e fiorito molto belli ma nn so tanto della loro coltivazione la pianta e ancora verde e sta sotto la vite superera linverno come ho capito e una pianta anuale giusto se ci scrive qualcuosa di piu della vita di lino grazie destinti saluti.maria.


Autore: Graziana
24/09/2012

Salve Marie, dipende dalle condizioni climatiche ma dubito che il lino supererà l inverno, è strano che i fiori non abbiano già prodotto i baccelli con i semi, fammi sapere!


Autore: maria
29/09/2012

salve graziana ,ti ringrazio per la risposta fiori di lino a fato molto belli anche i semi ma li ho racolti e butati in terra per il prossimo anno ma non ho pensato di tenerli e seminarli in primavera ma la piantina e carina ancora e diventata piu carina e venuta un rameto fino fino ma ora e piu grosa la piantina sto pensando di ripiantarla in un vaso per linverno che mi consigliate grazie .


Autore: maria
29/09/2012

graziana dimmi per favore dove si puo trovare insalata ,crescione e come si cultiva grazie .


Autore: Graziana
30/09/2012

Ciao Maria, quando il lino si allunga, fiorisce e produce i semi. La stagione non è molto propizia quindi incrocia le dita. Trovi semi di insalate e crescione nei vivai.



Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

Tutti gli articoli