Fiore di nira (aglio cinese)

I fiori che non vi aspettate
20 settembre 2012


In Giappone è chiamato Nira, in Italia lo conosciamo con il nome improprio di aglio cinese (anche se non si tratta di aglio e non viene utilizzato nella cucina cinese), in inglese si chiama chives garlic ovvero erba cipollina/aglio e questo nome rende bene l'idea del tipo di aroma: si tratta di una pianta simile all'erba cipollina, di cui si consumano le lunghe foglie fresche, dall'aroma leggermente più persistente.

Una volta seminato continua a crescere resistendo bene a climi sfavorevoli come l'afa estiva e il freddo invernale, continuando a fornire raccolti costanti.

Quando si avvicina l'autunno, regala graziosi mazzetti di fiori bianchi e profumati.

Fiore di nira

I fiori di aglio cinese sono commestibili, e si possono usare sia freschi come decorazione che essiccati, aggiunti a miscele aromatiche dove aggiungeranno un delicato aroma di cipolla.


I fiori genereranno i semi da usare la prossima primavera: i semi di tutte le alliacee hanno infatti una durata breve, e vanno utilizzati entro un anno o si corre il rischio che non siano più vitali.

Semi di niraPer raccogliere i semi, è necessario aspettare che i piccoli baccelli diventino marroni, dopo di che si tagliano alla base i lunghi steli, che non servono più.
Opportunamente essiccate in luogo non esposto direttamente ai raggi del sole, queste infiorescenze hanno inoltre una componente estetica, e si possono usare come centro tavola, o come decorazione finale per pout-pourri fatti in casa.


Potrebbe interessarvi:
Tutte le ricette con l'aglio cinese (nira)
Divisione dei cespi dell'aglio cinese
Coltivare l'aglio cinese

I fiori che non vi aspettateI fiori che non vi aspettate: fiori di erbe aromatiche, ortaggi, erbe spontanee.



Peperoncini farciti al pesto
Un anno fa: Peperoncini farciti al pesto

Due anni fa: Frittelle di robiola con maggiorana

Tre anni fa: Piove sui peperoncini
Potrebbe interessarvi...

Fiore di cotone


I fiori che non vi aspettate
Coltivare l'aglio cinese (Nira)


Consigli per la coltivazione e il raccolto
0 commenti

Gallery correlate



Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Frollini alla salvia e menta
Dolci alle erbe e spezie
Un pizzico di salvia e della menta essiccate, dal raccolto dell'estate scorsa, aromatizzano questi frollini croccanti eppure morbidi dentro, perfetti da inzuppare. Le erbe si...

Ricetta: Crema di asparagi al curry
Zuppe e creme di verdure alle erbe e spezie
Il curry è una miscela di spezie originaria della cucina indiana, ma ben nota in tutto il mondo. Uno degli ingredienti principali è la curcuma, che dona ai cibi una nota decisa di...

Riconoscere erbe e spezie: le brassicaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Tra le brassicaceae si annoverano non solo tutte le varietà di cavolo, ma anche diverse erbe aromatiche e spezie, tra cui senape, rafano, crescione e numerose verdure da taglio di...

Ricetta: Insalata di spinaci, capicollo e cranberries
Dall'orto al piatto
Tra le mie scoperte degli ultimi anni, una delle più apprezzate dalla mia famiglia sono stati gli spinaci indiani, noti anche come malabar. Si tratta di una pianta in realtà...

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote,...

La foto di oggi:

Il cumino in cucina
Tutti gli articoli